Introduzione al Tantra Yoga

In occidente, il tantra è diventato una celebre corrente di grande successo, anche se non è realmente e correttamente conosciuto e compreso. Purtroppo, pochi uomini hanno accesso alle informazioni rispetto a ciò che riguarda il tantra, essendo abbordato in modo superficiale dalla maggior parte delle scuole occidentali di tantra. Queste spesso presentano informazioni che non hanno un reale legame con la vera scienza tantrica, così come non possiamo dire che l’astrologia e l’astronomia sono identiche, essendo di fatto due scienze differenti.

Possiamo così dire che il tantra è una scienza esoterica mistica che si occupa dello studio dell’intero universo, iniziando con l’essere umano: dai pensieri, le emozioni, il corpo fisico e continuando con la natura, con l’armonia della musica e delle vibrazioni, arrivando fino alle dinamiche delle stelle e dell’intero cosmo. (altro…)

Il Tantra nella vita di tutti i giorni

In lingua sanscrita, Tantra significa “rete, intreccio” la parola è composta dalla radice “tan” che significa espansione e da “tanto” che significa corda, filo. L’etimologia del termine sesso viene, invece, dal latino sexus, radice sectus = separazione, distinzione.Nella visione tantrica, l’intero universo fisico e mentale è percepito come essendo simile al tessuto in cui le parti si uniscono nell’intero (tutto), e in cui l’intero (il tutto) si riflette in tutte le sue parti. “Tutto quello che è qui è altrove, tutto quello che non è qui non è da nessuna parte”. Così, come parte di un Tutto, io partecipo al Tutto. (altro…)

La Continenza Sessuale

Fare l’amore praticando la “Continenza Sessuale” permette ai due amati di immergersi nell’istante infinito del momento presente, mentre i loro corpi, spontaneamente, si muovono insieme come se fossero uno solo: un corpo fuso in un altro corpo ”.

La continenza sessuale, in pratica consiste nel fare l’amore senza che cii sia emissione di fluidi vitali: lo sperma da parte dell’uomo e i liquidi fisiologici da parte della donna. Questo include la raccomandazione a trattenere, contenere, arrestare o stabilizzare tali fluidi energetici vitali, per arrivare a vivere una sana sessualità che generi contemporaneamente il miglioramento di ogni aspetto dell’essere. Quando non c’è alcuna perdita dei fluidi vitali, neanche accidentale, soprattutto da parte dell’uomo, la fusione amorosa erotica tra i due amati non è costretta a terminare: non è limitata dal tempo. (altro…)

Shiva e Shakti – Il principio maschile e femminile

Secondo la visione Tantrica la Creazione non è un processo che ha avuto  inizio in un momento definito o definibile nel tempo, lo stesso vale per la  Dissoluzione/morte,  infatti entrambi i processi hanno luogo e si succedono in ogni momento da sempre:  quello che esiste ed accade ora, al di fuori e dentro noi stessi, è perfettamente analogo a quello che è accaduto alle “origini”. Questo processo continuo può essere definito in una parola: EVOLUZIONE che è lo scopo e l’identità del processo  Creazione/Dissoluzione.

Tutto ciò che esiste si manifesta per effetto dell’interazione continua fra due poli opposti: uno essenzialmente STATICO – SHIVA (che presenta comunque anche aspetti dinamici), e l’altro essenzialmente DINAMICO – SHAKTI (che presenta comunque anche aspetti statici). La parte esterna di ogni forma e di ogni fenomeno rappresenta il frutto dell’aspetto creatore della FORZA DINAMICA, nella parte interna  esiste una FORZA STATICA che costituisce il nucleo della creazione, il Cuore dell’esistenza fenomenica. (altro…)

L’unione amorosa

“Non gettare questo nettare indifferentemente. È da questa sostanza che lo yogi ha la propria origine. La sua natura è l’estasi più elevata. È indistruttibile e splendido ed è penetrante come il Paradiso” Hevaraja Tantra

Esistono due scuole fondamentali in cui si suddivide il Tantra. (altro…)

L’importanza della polarità tra uomo e donna

“L’albero dell’Eternità ha le radici nel cielo, mentre i suoi rami crescono in giù verso la terra. Lui è lo Spirito Immortale su cui si sostengono tutti i mondi.” Katha Upanishad

Il Tantra insegna a riconoscere all’uomo e alla donna specifiche energie, complementari e necessarie.

Gli scritti e gli insegnamenti mistici orientali presentano le due forze, del Cielo e della Terra, come i princìpi fondamentali che penetrano e sostengono il tutto. L’induismo li chiama Shiva e Shakti, i buddisti tibetani Yab (padre) e Yum (madre), mentre il taoismo si riferisce a questi come Yang (più) e Yin (-). Queste due forze operano nell’intero mondo fenomenale come: luce o buio, caldo o freddo, secco o umido. Sono interdipendenti e si sostengono reciprocamente. (altro…)

Il Tantrismo – Cenni storici e filosofici

Il TANTRISMO è un termine che designa un insieme di dottrine rituali, mitologiche, etiche, di carattere iniziatico-esoterico, che si sono sviluppate a partire dai secc. IV-V d.C. al di fuori dell’ortodossia brahmanica indiana. Esso deriva dal vocabolo sanscrito TANTRA (che significa letteralmente “trama”, “testo”), con il quale si indicano i testi canonici dello shivaismo, del vishnuismo e dello shaktismo.I TANTRA risultano nel complesso opere composite, in quanto comprendono anche elementi filosofici desunti dai sistemi induisti ortodossi, quali il Vedanta o il Samkhya, insieme alle teorie della disciplina Yoga. (altro…)