Il Tantra nella vita di tutti i giorni

In lingua sanscrita, Tantra significa “rete, intreccio” la parola è composta dalla radice “tan” che significa espansione e da “tanto” che significa corda, filo. L’etimologia del termine sesso viene, invece, dal latino sexus, radice sectus = separazione, distinzione.Nella visione tantrica, l’intero universo fisico e mentale è percepito come essendo simile al tessuto in cui le parti si uniscono nell’intero (tutto), e in cui l’intero (il tutto) si riflette in tutte le sue parti. “Tutto quello che è qui è altrove, tutto quello che non è qui non è da nessuna parte”. Così, come parte di un Tutto, io partecipo al Tutto.

Per il Tantra l’Universo è Coscienza associato ad Energia in modo indissolubile, perciò vi è il rispetto totale di tutta la vita, animale, vegetale o batterica; Il corpo diventa un tempio vivente, il nostro essere, un microcosmo ovvero, un piccolo universo in miniatura.

“Il fine del Tantra è rendere sacra la vita quotidiana, trasformare la coscienza, partendo dal corpo, suo veicolo, per immergerla nello Spirito. Trascendere Maya, per padroneggiare tutti gli aspetti della nostra totalità, quelli materiali come quelli più sottili, significa andare oltre gli istinti e l’Ego, senza condannarli né abbandonarli ma sublimandoli, incanalandoli e dirigendoli verso l’alto, usandoli come mezzi per arrivare a comprendere lo Spirito. Poiché sono anch’essi una sua manifestazione.” (Il villaggio del Tantra – Stefano Fusi). Mentre in Occidente l’unione sessuale viene spesso considerata ancora qualcosa di “sporco” o di “proibito”, una merce da vendere od una perdizione da evitare, in Oriente è stato trattato per secoli come uno strumento che, attraverso l’unione mistica delle energie maschili e femminili (lo Yin e lo Yang), consente l’elevazione spirituale dell’individuo, in base al presupposto che l’energia sessuale può essere trasformata in energia affettiva, mentale, spirituale. In questo senso, il rapporto sessuale, attraverso l’estasi che consente di raggiungere, diventa un vero e proprio rito alchemico per la trasformazione interiore.

Nel Tantra Yoga, l’energia sessuale viene scoperta, trasmutata e sublimata per permettere all’individuo di raggiungere stati elevati di coscienza fino alla perfetta comunione con la Coscienza Universale. È l’unione dei due aspetti Yin e Yang, femminile e maschile, lunare e solare, che porta alla creazione, a tutta la manifestazione.