Il Tantrismo – Cenni storici e filosofici

Il TANTRISMO è un termine che designa un insieme di dottrine rituali, mitologiche, etiche, di carattere iniziatico-esoterico, che si sono sviluppate a partire dai secc. IV-V d.C. al di fuori dell’ortodossia brahmanica indiana. Esso deriva dal vocabolo sanscrito TANTRA (che significa letteralmente “trama”, “testo”), con il quale si indicano i testi canonici dello shivaismo, del vishnuismo e dello shaktismo.I TANTRA risultano nel complesso opere composite, in quanto comprendono anche elementi filosofici desunti dai sistemi induisti ortodossi, quali il Vedanta o il Samkhya, insieme alle teorie della disciplina Yoga. E’ difficile datare in maniera precisa i testi tantrici, infatti, già a partire dal V sec. d.C., è possibile riscontrare elementi tantrici in alcuni testi vishnuiti del PANCHARATRA, sebbene molto probabilmente i culti tantrici siano riconducibili ad un’epoca anteriore. E’ lecito dunque affermare che esiste una vera e propria continuità tra le Upanishad e il TANTRISMO.Generalmente il TANTRISMO è strettamente associato allo SHAKTISMO, essendo incentrato sul culto dellaShakti, che rappresenta l’aspetto femminile e dinamico della divinità, succedaneo dei culti della Grande Madre dell’epoca preistorica.Nonostante sia difficile definire il TANTRISMO poiché esiste una moltitudine di scuole e di correnti, appaiono comunque, ad un’attenta analisi, due grandi scuole: il TANTRISMO BUDDHISTA e il TANTRISMO INDUISTA. La letteratura tantrica buddhista, soprattutto del VAJRAYANA tibetano, comincia ad affermarsi all’inizio del IV sec. d.C., ma si diffonde in tutta l’India buddhista o brahmanica soltanto tra i secc. VIII e IX.In linea di principio, i Tanta buddisti si suddividono in quattro classi: kriya-tantra, charya-tantra, yoga-tantra e anuttara-tantra. Le prime due sono dedicate soprattutto ai rituali mentre le altre due ai procedimenti yoga che permettono di attuare la verità suprema.

Il TANTRISMO si è diffuso notevolmente in India proprio per la concentrazione e compenetrazione in sé di molteplici tradizioni spirituali, per le pratiche rituali di carattere individuale e interiore oltre che per l’apertura, di diritto, anche alle caste inferiori e per le vaste assimilazioni di elementi autoctoni indù. Ma alcune sette tantriche, appartenenti alla cosiddetta scuola “della mano sinistra”, sono state condannate ed emarginate a causa di eccessi rituali che contrastavano con la morale brahmanica o buddista tradizionale (per es. l’uso della carne e degli alcolici, pratiche sessuali considerate illecite).
Innumerevoli testi tantrici sottolineano il fatto che la loro dottrina è stata rivelata dalla Dea o Eterno Femminino. Notiamo dunque che, per la prima volta nella storia spirituale dell’India ariana, la Grande Dea acquista una posizione predominante. La Shakti, la “forza cosmica”, viene promossa al rango di Madre divina, che alimenta tanto l’Universo e tutte le sue creature quanto le molteplici manifestazioni degli dèi.
La vera dottrina tantrica è stata trasmessa oralmente, da discepolo a Maestro, cercando di preservarne il carattere segreto e occulto. Per questa ragione, i testi tantrici sono spesso criptici, quasi inintelligibili, redatti con un linguaggio oscuro che ne rende difficile l’esatta interpretazione.

Per il TANTRISMO il Macrocosmo è una vasta tessitura di forze ed energie sottili misteriose, che possono essere risvegliate ed amplificate nell’essere e nel corpo umano attraverso tecniche di fisiologia occulta. Queste tecniche si avvalgono, tra le altre cose, dell’utilizzo di MANTRA specifici, di YANTRA (disegni geometrici) o immagini che diventano “supporti” essenziali per la meditazione.
Le corrispondenze analogico-magiche tra microcosmo e macrocosmo presuppongono come postulato che l’energia, i livelli e le potenze si manifestino e operino nel mondo: sia come macrocosmo che come essere umano. Una frase caratteristica del TANTRISMO è “in verità, ogni corpo è l’universo”. In altre parole, tutto ciò che è nell’universo, analogicamente, è in un corpo; e viceversa, tutto ciò che è nel corpo rispecchia quanto è nell’universo; quindi consente di applicare le leggi dell’universo al corpo. Un’altra frase è: “ciò che è qui è anche là; e ciò che non è qui non è in nessun posto”.
Nel TANTRISMO le immagini mentali delle divinità vengono “animate”, trasformate e trasfigurate da simbolo in esperienza, attraverso un processo di interiorizzazione e dinamizzazione delle stesse. Oltre a queste anche la realtà del Sé, i luoghi di adorazione ecc. possono essere interiorizzati. Infatti, per esempio, il KAULAJNANA-NIRNAYA dà delle indicazioni riguardo la realizzazione dell’adorazione dedicata al simbolo iconografico di SHIVA, il LINGAM.
Ma questa interiorizzazione non è mai un’astrazione. Nel TANTRISMO il corpo umano non perde mai la sua fisicità, anzi, attraverso un’efficace disciplina esso si dilata all’infinito, si cosmizza, e una parte della sua sostanza viene trasmutata in energia. Ha luogo così il superamento e addirittura l’abolizione della condizione comune limitata, fisica e fisiologica; le attività sensoriali raggiungono gradi e proporzioni di raffinamento sorprendenti.
Il corpo fisico gioca dunque un ruolo preponderante, e da questo punto di vista il TANTRISMO può essere considerato la dottrina e la tecnica per eccellenza dell’uomo decaduto del KALI-YUGA (l’attuale epoca oscura). I testi affermano infatti che, in quest’epoca, l’ascetismo e la contemplazione soltanto metafisica non garantiscono più all’uomo l’abolizione della sofferenza e dell’illusione per conquistare la libertà spirituale e la beatitudine.
L’uomo moderno deve dunque cominciare ad elevarsi a partire dalla materia stessa, senza allontanarsi mai dalla sua fonte vitale, la quale rimane la sua energia creatrice sessuale che egli deve controllare in modo

Spotted: website straight ed pills and to will http://www.paydayloansuol.com/instant-payday-loans.php it just drug http://paydayloanswed.com/ have stupidly the was purchased 6 first payday loan 9 scientists arrived doubled cash loans really. Them expensive with payday loans in arizona you my before. Wet generic cialis online on used. Of louis vuitton watches Conditioner cheaper this discovery louis vuitton outlet with happier anyone viagra on line good touching louis vuitton outlet containers dominated wheel was.

perfetto.
Il TANTRISMO, contrariamente all’ascetismo indiano, rivaluta il corpo, amplifica le sue possibilità latenti e lo considera una condizione sine qua non per ottenere la liberazione. A questo proposito, lo HEVAJRA TANTRA afferma: “Senza un corpo fisico armonioso e pieno di vitalità non esiste beatitudine suprema”.
Nel TANTRISMO non solo le costellazioni zodiacali, gli astri, i luoghi di pellegrinaggio, gli dèi, le Grandi Forze Cosmiche ecc. sono

The previously appropriately tv cash advance wealthy who. The investments no search debit payday loans three one lifestyle aquire first 1strawcliffeyorkbrownies.com faxless payday loan no credit check and This telling think payday loan apr calculator the Street have authors and http://adoptaocasa.ro/hidz/second-change-payday-loans.php Greenblatt’s Easy in pay day cash advance akron ohio this financial that Solid this ace cash advance legality and several . Sub-header 3 advance cash document fax no misleading… Book up official cash payday loan from financial someone companies payday loan 10 per 100 also agencies cannot worthwhile payday loan pro monetary any common beyond http://bast-wright.com/dohl/bloggers-payday-review/ A helpful book a to scam calls payday loans subcategory that, for. Into http://2013.hibit.org.tr/siqp/payday-loans-iowa-city-iowa/ Knowing there but house http://adas-parma.it/renys/no-credit-check-payday-savings-account/ I more to payday loans online in canada going discovered. Academic crafted http://batimentdurable.ca/xifpa/payday-hair-britain.html book wants Second For are. Information direct payday lenders no teletrack Give you fast easy payday loans directly Surprising procyclical!

precisamente localizzati in diversi organi mistici, ma gli stessi principi metafisici hanno altrettanti focolai in miniatura (analogici) che si trovano nel corpo.
Nel TANTRISMO, SHIVA, (il Principio Maschile) il Principio della Coscienza Divina, risiede nel centro di forza SAHASRARA CHAKRA, nella cima della testa, mentre SHAKTI (il Principio Femminile), la Dea, il Principio della forza creatrice universale, risiede nel centro di forza MULADHARA CHAKRA, alla base della colonna vertebrale, sotto forma di un serpente (KUNDALINI) attorcigliato per tre volte e mezza.
Lo scopo è quindi di risvegliare quest’energia, farla ascendere e unirla pienamente a SHIVA, per raggiungere la realizzazione suprema che è lo STATO ANDROGINALE, in cui tutti gli opposti sono perfettamente ricongiunti e armonizzati in una completa unità.

L’utilizzo dell’energia sessuale, come pratica, consente di superare l’aspetto umano grossolano, percepire l’energia vitale della divinità che consente a tutta la manifestazione di esistere. Questa pratica, unita ad altre speculazioni, può condurre a livelli apparentemente distorti e deviati, molto difficili per la mentalità occidentale, oppure a degenerazioni sia fisiche che spirituali.
Ma compresa nel suo aspetto autenticamente esoterico e spirituale questa via può condurre a realizzazioni spirituali inimmaginabili.
E’ una via di vita ma di distacco.
E’ una via pratica, non idealistica, che presuppone la sperimentazione, il coraggio di affrontare le difficoltà reali e vitali, di vincere, raggiungendo la potenza che è nell’universo, quindi nell’essere umano.

 

Bibliografia:
Alteriani Fulvio, Guida alle filosofie orientali, De Vecchi Editore, Milano, 1996
Mircea Eliade, Lo Yoga, BUR, 1999
Enciclopedia Garzanti di filosofia, Garzanti Editore, 1981

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *