Astrologia per il 2022

Vorremmo provare in questo articolo a darvi un’idea degli influssi dal punto di vista astrologico che stanno influenzando questo periodo e in particolare il 2022; oltre ad essere temi dal nostro punto di vista molto interessanti, ci possono anche essere utili per avere un’idea del tipo di influssi ai quali siamo soggetti e avere più consapevolezza di questi, oltre a darci una chiave di lettura più ampia rispetto alle condizioni storiche nelle quali siamo immersi. Faremo quindi un discorso più in generale rispetto a quei pianeti che restano più a lungo nello stesso segno e che quindi creano dei condizionamenti sociali che vanno molto in profondità e che caratterizzano intere epoche storiche.

Il primo pianeta di cui vi vogliamo parlare è Saturno che si trova nel segno dell’Acquario dalla fine del 2020. Saturno è il pianeta che governa gli aspetti legati alla disciplina, al senso di limite, alle norme, alle leggi, al senso ligio di responsabilità, alle forme inteso anche come identità, quindi identità sociali etc. L’Acquario è invece prima di tutto un segno d’aria, un segno dinamico, anche di grande genialità e innovazione, un segno che tende in certi aspetti anche alla freddezza e al distacco e che in generale è incline a viaggiare su piani un po’ lontani dalla concretezza organica della realtà, avendo un tipo di intelligenza soprattutto legata al mentale. Dunque i caratteri di Saturno inseriti in questo segno diventeranno più che fluidi.. addirittura ariosi, quindi le identità, le istituzioni, le leggi e di conseguenza anche le relazioni e il senso di noi stessi perdono il loro carattere definito e denso e diventano inafferrabili, in un cambiamento continuo e fugace. Questi aspetti legati a Saturno in Acquario vengono altamente esaltati dal fatto che sempre alla fine del 2020 siamo entrati nell’Acquario anche come era astrologica, lasciando l’era dei Pesci: tali ere durano 2160 anni e cambiano profondamente l’energia di base che caratterizza un’epoca.

Proseguendo con i pianeti abbiamo Urano che attualmente transita nel segno del Toro. Urano è il pianeta che governa aspetti opposti a Saturno, ovvero la rivoluzione, il senso di innovazione, di cambiamento, l’anticonformismo.. il Toro, tra tutti i segni, è invece il meno affine a questi valori: esso è infatti un segno fisso di terra, quindi per eccellenza legato al senso di radicamento, di conservazione, ad una ricerca di protezione e cura.. è dunque molto poco propenso al cambiamento. Gli aspetti di Urano vengono quindi estremamente inibiti dal Toro. Ricollegandoci al discorso fatto su Saturno, notiamo che si crea una situazione in cui da una parte c’è la gassosità di Saturno che dà luogo a un tipo di cambiamento indefinito che praticamente va dà sé in una metamorfosi continua; dall’altra Urano in Toro ci dice che in realtà questo cambiamento non viene veramente vissuto come tale, o in altri termini viene vissuto in modo passivo, senza un senso e una direzione studiata, poiché l’indole legata a questi aspetti di innovazione sta attualmente ricercando sicurezza e stabilità, e porta su questi la propria attenzione.

Arriviamo a parlare di Nettuno, nel segno dei Pesci. Nettuno, che mitologicamente è il dio del mare, è un pianeta legato all’abissalità, alle profondità del mare intese come luoghi nascosti, quindi legati all’inconscio, alle profondità di noi stessi, ma anche ad altre dimensioni e percezioni della realtà, al mondo onirico e al misticismo. Nel segno dei Pesci si trova quindi a casa sua, poiché anche i Pesci, segno d’acqua mobile, sono legati all’abissalità, a un senso di universalità, di unione di tutte le cose in un unico mare, ad un senso mistico della realtà, ma al contempo sono un segno molto caotico, instabile e succube di forti moti emotivi (legati appunto all’elemento dell’acqua nella grande dinamicità dei segni mobili). Nettuno in questo segno viene sicuramente esaltato, dando forte apertura su piani più espansi della realtà, verso un senso di unione tra tutti gli esseri al di là delle apparenti differenze, verso una percezione della vita che va oltre il visibile e le esperienze dei 5 sensi corporei.

Sempre collegandoci a Saturno in Acquario si potrebbe dire che il rischio è quello che manchi una struttura sufficientemente stabile e densa da poter contenere i potenti influssi derivanti da Nettuno e che quindi ci si perda su piani di realtà immateriali creando una separazione e quindi perdendo il collegamento con gli aspetti più materiali e densi dell’esistenza, non percependo questi due piani come parti inseparabili della stessa realtà. Questa condizione, se portata agli estremi, potrebbe causare un’alienazione che rischia di portare a stati depressivi di scissione o in soggetti particolarmente sensibili anche a follia. Consapevoli di questo è sempre importante approcciarci ad aspetti mistici e trascendentali sviluppando di pari passo un buon radicamento a terra, imparando gradualmente ad integrare insieme armoniosamente questi due livelli.

Parliamo adesso di Chirone, attualmente nel segno dell’Ariete. Chirone, astronomicamente metà asteroide e metà cometa, rappresenta quella che viene detta la “ferita originaria”, ovvero una ferita molto profonda da cui si crea il primo senso di separazione dalla vita, da cui poi derivano tutte le ferite e distorsioni più secondarie e ne scaturisce una particolare personalità. Queste caratteristiche possono essere viste sia a livello individuale, ma anche a livello collettivo, come la ferita di un paese, di una nazione, di una comunità etc. Al di là del fatto che ognuno abbia Chirone in un segno preciso a seconda del proprio tema, il fatto che attualmente stia transitando in Ariete, parlando soprattutto a livello generale sociale, significa che negli aspetti arietini emergano le ferite profonde. L’Ariete è un segno cardinale di fuoco, nonché il primo segno dello zodiaco, ed è dunque legato alla rinascita di un nuovo ciclo, alla rinascita della vita, all’impulso di partenza necessario per far sì che ogni processo di crescita e cambiamento possa prendere piede. Possiamo dire che questo segno sia legato all’azione come azione diretta, semplice ma potente, grezza, capace di far partire grandi processi. Dunque potremmo dire che Chirone nell’Ariete può portare ad una grande difficoltà a livello sociale nel dare un impulso di novità e di rinascita, e che legato a questo tipo di impulso emergano aspetti di debolezza, di fragilità e un senso di incapacità e impossibilità. Facilmente quindi dare anche impulsi di speranza e di ripresa sociale può toccare corde profonde che faranno uscire sofferenze latenti. In tutto questo dal nostro punto di vista può esserci una chiave di lettura molto positiva e dal tono anche iniziatico: la ferita di Chirone è un tipo di ferita che tocca l’anima, che esprime il cuore sofferente di ognuno ad un livello di purezza e profondità ormai dimenticati nella società attuale, e si potrebbe dire che tanta sofferenza accumulata nei secoli sia di fondo stata causata dal mascheramento e soffocamento di queste parti profonde di noi. Riuscire ad affrontare Chirone in Ariete ci permetterebbe di dare un impulso di inizio in cui da subito siamo portati ad affrontarci sotto aspetti più profondi, quindi a partire da una visione di noi stessi più completa. Non dobbiamo quindi farci inibire dalla difficoltà e dalle sofferenze che possano emergere ogni volta che cerchiamo di riprenderci, di ripartire, di dare un nuovo slancio a un progetto o alla nostra vita, essendo questo un periodo in cui potremmo dire di essere testati proprio in questo: ci si sta presentando in realtà una grande occasione catartica di crescita e di vero superamento di noi stessi, che porterà ad un livello superiore anche gli step successivi che ne scaturiranno.

Ora vi parleremo di Giove, che tra i pianeti appena elencati è sicuramente il più mobile, e che abbiamo inserito per darvi alcune indicazioni su questo 2022. Giove governa gli aspetti legati alla vita di gruppo, quindi alla socialità, allo stare insieme, alla convivialità, alle relazioni sociali etc. Attualmente questo pianeta si trova nei Pesci, che prima di tutto, essendo un segno d’acqua, hanno un tipo di energia più yin, femminile. Come dicevamo parlando di Nettuno, i Pesci sono legati alla sfera emotiva e ad un senso di universalità, che soprattutto in relazione con Giove si manifesta come un senso di amore che include tutti, un senso di unione tra tutti gli esseri, creando nelle relazioni una percezione forte degli altri, un senso di empatia, affetto e immedesimazione. Giove in Pesci ci accompagnerà in tutti i mesi invernali, fino ad aprile, per poi passare all’Ariete, e ritornare in Pesci sei mesi dopo con l’arrivo della Bilancia. Per quanto riguarda l’Ariete, le sue qualità purtroppo non si sposano bene con Giove, avendo questo segno la tendenza ad una forma di egoismo, di non considerazione delle circostanze e degli altri. Queste caratteristiche possono essere utili ai fini di poter mettere tutte le energie in una sola direzione per poter dare un forte impulso, come dicevamo poco fa, ma in relazione a Giove si potrebbe creare una situazione in cui tanti individui tirano in direzioni diverse senza riuscire ad avere un senso di gruppo e di pluralità, perdendo la capacità spontanea dei Pesci di percepire l’altro come non separato da sé e come fratello nell’esistenza. È curioso come a seconda dei diversi influssi la nostra percezione delle cose e quindi la nostra interpretazione delle situazioni possa drasticamente cambiare. Giove è anche come durante il periodo invernale (già carico di energia yin) avremo una tendenza più yin legata ai Pesci di stare con gli altri, che andrà riequilibrata dando un impulso solare e maschile; nel periodo estivo (carico di energia yang) la tendenza sarà estremamente yang per la presenza dell’Ariete e dovrà essere fatto un forte lavoro di riarmonizzazione, per non cadere in atteggiamenti esagerati ed egoistici in relazione alle persone che ci sono vicine.

Vorremmo concludere dicendo che i condizionamenti derivanti dagli influssi astrologici non sono qualcosa che ci condiziona in modo irrevocabile e definitivo, ma sarebbe più corretto vederli come cambiamenti nel campo di gioco, che ci portano a metterci alla prova sempre su aspetti diversi, e se usati come opportunità, ad avere una conoscenza sempre più ampia di noi e della realtà in cui siamo immersi. Con tanto affetto speriamo che queste indicazioni potranno esservi utili e aiutarvi a vedere le cose da una prospettiva più ampia e completa. Vi ringraziamo tanto per avere letto questo articolo astrologico! Buon 2022 a tutti e un abbraccio con tutto il cuore.

Insegnanti Yoga.. Adriana e Alice